SANITA’ PRIVATA: GRANDE PARTECIPAZIONE AL PRESIDIO UNITARIO REGIONALE, IN PIAZZA CON I LAVORATORI  PER CHIEDERE CON FORZA IL RINNOVO DEL CONTRATTO

COMUNICATO STAMPA

SANITA’ PRIVATA: GRANDE PARTECIPAZIONE AL PRESIDIO UNITARIO REGIONALE, IN PIAZZA CON I LAVORATORI  PER CHIEDERE CON FORZA IL RINNOVO DEL CONTRATTO 
 
FERMI E DETERMINATI NEL COSTRUIRE UN IMPEGNO CONDIVISO CON AIOP LOMBARDIA E REGIONE LOMBARDIA CHE PORTI FINALMENTE AL PIENO RICONOSCIMENTO DELLA PROFESSIONALITA’ DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DELLA SANITA’ PRIVATA
 
Milano, 30.1.2019. 
Insieme alle lavoratrici e ai lavoratori della Sanità Privata provenienti da tutto il territorio regionale abbiamo manifestato questa mattina sotto la sede di Regione Lombardia per denunciare una situazione ormai intollerabile e sollecitare la parte datoriale allo sblocco dei tavoli di trattativa per il rinnovo contrattuale oltre a chiedere a Regione Lombardia di diventare parte attiva a sostegno delle richieste dei lavoratori.
Mentre proseguiva la mobilitazione sotto il Palazzo della Regione una delegazione di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL è stata ricevuta dai vertici di AIOP Lombardia.
Un tavolo importante per ribadire con fermezza la necessità del rinnovo del CCNL della Sanità Privata  riconoscendo la professionalità e l’impegno quotidiano di tutte le lavoratrici e i lavoratori della Sanità Privata che con il loro lavoro garantiscono il     diritto alla salute dei cittadini lombardi caratterizzato da servizi di qualità.
Al termine della manifestazione le OO.SS. sono state inoltre ricevute dall’ Assessore al Welfare di Regione Lombardia, un incontro atteso in cui le organizzazioni sindacali hanno chiesto che Regione metta in campo ogni utile azione per favorire lo sblocco delle trattative e il raggiungimento in tempi brevissimi del rinnovo contrattuale.
Al termine dell’incontro l’ Assessore Gallera si è impegnato nel sostenere e presentare al Consiglio Regionale  la richiesta di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL a favore del rinnovo del CCNL Sanità Privata.

Il nostro percorso di mobilitazione non si esaurisce in questa giornata, lo stato di agitazione prosegue, continueremo a garantire con impegno costante il nostro sostegno a tutte le lavoratrici e  ai lavoratori con presidi e volantinaggi davanti alle strutture sanitarie lombarde  fino a quando la firma del CCNL Sanità Privata non diverrà fatto concreto.

CondividiShare on Facebook
Facebook
Email this to someone
email